News

Cani in ospedale – ora si puo’

wordscloud

Finalmente anche la Lombardia ha recepito la legge nazionale che regola l’accesso alle strutture ospedaliere degli animali da compagnia. L’assessore al Welfare Giulio Gallera ha dichiarato: “Per chi deve stare a lungo in ospedale, ricevere la visita del proprio animale domestico ha un valore terapeutico importantissimo” ed è così che adesso in 16 strutture lombarde cani e gatti possono fare visita ai loro padroni in ospedale. Per farli entrare occorre una richiesta scritta ed essere d’accordo con i propri compagni di stanza (in alcuni reparti quali ad esempio, terapia intensiva, rianimazione, chirurgia, è ancora valido il divieto di ingresso agli animali). L’amico a quattro zampe dovrà poi essere pulito e spazzolato, accompagnato da una persona maggiorenne, tenuto al guinzaglio (non più lungo di 150 cm)…

Cani al guinzaglio 8 mila anni fa

cani deserto

Un’incisione su roccia di eccezionale importanza è stata trovata a Shuwaymis, un’area collinare nel nord-ovest dell’Arabia Saudita e rappresenterebbe uomini intenti a cacciare, attorniati da cani. La particolarità del disegno però risiede nel fatto che alcuni di questi cani sembrerebbero tenuti al guinzaglio dai cacciatori. L’incisione sembra risalire addirittura a 8 mila anni fa. “I cani incisi nel Deserto Arabico ricordano molto la razza canina Canaan Dog, che può essere trovata nelle zone desertiche del Medio Oriente ancora oggi. Un’ipotesi è che 8 mila anni fa le popolazioni di Shuwaymis e Jubbah avessero addomesticato cani già abituati a cacciare nel deserto. Non si può però escludere che i cani fossero stati addomesticati in altro modo, partendo per esempio dal lupo arabo. Secondo la maggior parte…

Parlano di noi

cane

Siamo orgogliosi del fatto che in questi giorni il brand DELA by De Wan, malgrado sia nuovissimo e ancora non diffuso come marchi più conosciuti, abbia riscontrato l’interesse di alcuni magazine dedicati al mondo Pet. Ecco quindi che vi indichiamo due link di sicuro interesse: VANITYPETS PIANETA 4 ZAMPE Buona lettura!  

Curare il cane

permesso cane

PRIMA VOLTA IN ITALIA: PERMESSO RETRIBUITO PER CURARE IL CANE Per noi che consideriamo i nostri cani come parte della famiglia non c’è nulla di strano, ma finalmente anche la giurisprudenza se ne è accorta: prendersi un permesso retribuito per curare il proprio quattro zampe malato non è più un’utopia! E’ accaduto a Roma: il suo cane aveva bisogno di un intervento medico veterinario urgente e una dipendente pubblica, single, non avendo alternative aveva chiesto senza successo al suo datore di lavoro un permesso retribuito di due giorni per assistere l’animale. Diritto che in un primo tempo non le era stato accordato e solo successivamente, grazie al supporto tecnico-giuridico offertole dalla LAV, è stato riconosciuto dal datore. D’ora in poi, con le dovute certificazioni medico-veterinarie, chi…

Cani al cinema

cani cinema

CANI AL CINEMA: SI O NO? I pareri in rete sono discordanti, quindi noi abbiamo deciso di indagare e abbiamo scoperto che… la risposta giusta è NI’ 😉 Infatti, seppure in alcuni cinema i cani siano ben accetti, tutti ci hanno comunque risposto che sarebbe preferibile scegliere un giorno non troppo affollato – NO weekend – e non portare cani di grossa taglia per motivi di spazio. Quindi il consiglio ufficiale che vi diamo noi è: con il cane a vedere un film potete andare in diverse sale in molte città, ma scegliete sempre un giorno infrasettimanale e chiamate prima il vostro cinema di fiducia per accordarvi al meglio!

Cani nei supermercati

cani supermercato

Finalmente è ufficiale: ai cani non potrà più essere impedito indiscriminatamente di entrare nei supermercati! La nuova nota del Ministero della Salute, richiesta anche a nome della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, è molto chiara su questo punto e fa piazza pulita delle controversie del passato. Specificando che “l’operatore del settore alimentare potrà prevedere di vietare l’accesso degli animali solo qualora non possa gestire in altro modo il rischio di contaminazione” (in pratica, deve esserci un reale rischio igienico per gli alimenti per poter effettivamente vietare l’ingresso agli animali). Per essere in linea con il Regolamento CE 852/2004, dunque, basta che l’operatore stabilisca quali siano le potenziali condizioni in cui si può verificare contaminazione degli alimenti da parte degli animali presenti nei locali, in…

1 2 3 4
biscotti per cani

Non perdere le prossime novità

del mondo DELA by De Wan

Iscriviti alla Newsletter e scarica gratuitamente il nostro Ebook di dolci ricette per il tuo cane!

Grazie per l'iscrizione alla Newsletter di DELA by De WAn