Nessun prodotto nel carrello.

Cani che aiutano le api

cani che aiutano le api

I cani non sono solo amici fedelissimi. Sono tanti i settori in cui troviamo cani che aiutano gli uomini a risolvere problemi più o meno gravi.

Ad esempio, in molteapi zone del mondo le api stanno correndo un grosso pericolo: un batterio uccide le larve, compromettendo così parte dell’industria alimentare legata al lavoro di quelle piccole e instancabili creature. Quando il batterio si insinua in un alveare, uccide le larve e causa la fuga delle api adulte. Queste, quindi, si trasferiscono, ma inconsapevolmente si portano dietro la malattia, creando così una vera e propria epidemia.Negli stati Uniti, quattro anni fa, Preston, ispettore capo per il Dipartimento dell’Agricoltura del Maryland, ebbe un’intuizione: addestrare un cane a riconoscere l’odore della malattia.

Fu così che iniziò a lavorare con Mack, il suo labrador. Ci vollero nove mesi di esercizi, ma alla fine il suo amico a quattro zampe si rivelò essere un aiuto prezioso!

Mack infatti oggi riesce a riconoscere gli alveari che contengono le larve uccise dal batterio, permettendo a Preston la pulizia dello stesso ed evitando così la migrazione delle api e il propagarsi dell’epidemia.cani che aiutano

Il grande aiuto consiste nel fatto che gli uomini sono obbligati ad aprire tutti gli alveari per vedere se ci sono dei problemi, mentre al labrador basta un’annusata dall’esterno.

La meraviglia è anche che le api sono tranquille mentre il cane lavora e quindi quest’ultimo non corre il pericolo di essere punto.

Ancora una volta le incredibili capacità dei nostri amici a quattro zampe vengono in aiuto al genere umano!

 

(fonte: New York Times)

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishFrenchGermanItalianSpanish
newsletter

Subito per te lo sconto del 10%

Iscriviti alla Newsletter DELA, approfitta dello sconto sul tuo prossimo acquisto e non perderti le prossime offerte e tutte le novità sul mondo dei cani!

Controlla la tua casella di posta: hai ricevuto la nostra email!