News

Uno studio sui Golden Retriever per aiutare tutti i cani a vivere di più

golden retriever

Quando Piper, un golder retriver di 4 anni che vive a Chicago, va dal veterinario ci rimane almeno tre ore. Viene visitato, i suoi peli vengono tagliati, così come le sue unghie, e conservati. Si conservano anche i suoi fluidi corporei. Tutto questo viene poi inviato, insieme ai campioni di altri 3.000 golden retriever di tutti gli Stati Uniti, ad un laboratorio che partecipa allo studio sulle malattie più comuni nei cani (tra cui, in primis,il cancro). Tutti questi Golden, “arruolati” prima dei 2 anni, rientrano nel progetto Golden Retriever Lifetime Study  e vengono monitorati per tutta la vita. I ricercatori, della Colorado State University e della Morris Animal Foundation, non stanno solo analizzando la materia biologica. Stanno anche compilando dati esaustivi, registrati e riportati ogni…

Nomi – La classifica UK del 2017

nome cane

Malgrado qualcuno pensi che i cani debbano avere nomi diversi da quelli dei bambini (e viceversa!), sembra che nel Regno Unito non sia per tutti così. E’ stata, infatti, stilata la classifica dei nomi più popolari del 2017 e, a sorpresa, ci sono anche nomi “umani”. Il nome vincitore, per i cani maschio, è Alfie, mentre per le femmine è Poppy. Strano, ma vero, nella classifica non rientra il tradizionale FIDO. Ecco la TOP TEN dei nomi canini: Cani maschio: Alfie Charlie Max Oscar Buddy Archie Bailey Teddy Milo Toby Cani femmina: Poppy Bella Molly Daisy Lola Ruby Millie Rosie Tilly Roxy (fonte: Independent)

Un cane a caccia di “cats”

cats

Si dice che cani e gatti non vadano d’accordo. Non sappiamo se questo fatto ne sia la conferma, ma al Neil Simon Theatre un cane di servizio si è allontanato dal suo padrone ed è salito sul palco per rincorrere uno dei personaggi travestito da gatto, in particolare Bombalurina, interpretato dall’attrice Mackenzie Warren. Uno degli uscieri è poi riuscito a recuperare il cane, riportandolo dal mortificato proprietario. Un portavoce del famoso musical di Andrew Lloyd Webber ha commentato: «Nella storia leggendaria di ”Cats“, questa è la prima volta che uno dei i gatti è rimasto coinvolto in un incidente con un cane. Siamo lieti di segnalare che nessun animale o uomo ha avuto danni e lo spettacolo è continuato senza intoppi». Non c’è che dire, quello era proprio…

Instagram difende gli animali e la natura

selfie-858928_960_720

INSTAGRAM difende gli animali e la natura. La famosa piattaforma fotografica infatti ha appena lanciato uno strumento dedicato: in pratica gli utenti, quando cercheranno specifici hashtag considerati pericolosi per l’ambiente o per gli animali, saranno allertati da un avviso abbastanza esplicito. Ovviamente si tratta di hashtag che potrebbero mostrare foto e video associabili allo sfruttamento o all’abuso di ambienti naturali, alla vendita di animali o di parti del loro corpo e, più in generale, a qualsiasi altra minaccia per gli animali. Attenzione però: l’avviso salta fuori anche quando si cercano scatti all’apparenza più innocui, come per esempio #koalaselfie, per combattere la moda di farsi le foto con animali che non gradiscono essere avvicinati o disturbati nel loro habitat naturale. Oltre a prendere una posizione molto…

Salvato cane a 2000 metri

cane_neve-k2cC-U11011311263272KHH-1024x576@LaStampa.it

Il Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico (Cnsas) del Lazio ha effettuato un salvataggio eccezionale sul Monte Terminillo, a 2.000 metri d’altezza: un cane in difficoltà. L’animale non poteva proseguire e aveva parte della pelliccia ghiacciata. La notizia completa qui.   (fonte: La Zampa)

Divertirsi in casa con il proprio cane – il nuovo e-book di DELA by De Wan

Divertirsi in casa con il cane - ebook

“Arriva l’inverno e con il freddo e il brutto tempo le passeggiate con il nostro cane sono, inevitabilmente, più brevi. Come fare allora per non farlo annoiare e per farlo muovere un po’? Divertiamoci insieme!”   Questo è l’inizio del nuovissimo e-book di DELA by De Wan – DIVERTIRSI IN CASA CON IL PROPRIO CANE. Tante idee per trascorrere le lunghe e fredde giornate invernali in casa col proprio amico a quattro zampe. Per riceverlo gratuitamente basta iscriversi alla Newsletter BUONA LETTURA!

Gerard Butler adotta un cane

gerard butler

Il famoso attore britannico Gerard James Butler ha annunciato di essersi innamorato. Questa volta però non si parla di donne, ma della cagnetta che ha adottato. Durante le riprese di un film in Bulgaria, infatti, la sua strada ha incrociato quella di una vagabonda che gli ha subito rubato il cuore. Su Intasgram ha pubblicato la loro foto dichiarando “Sono grato per un nuovo cagnolino che è entrato a far parte della mia vita”. (fonte: TGcom24)  

Cani in ospedale – ora si puo’

wordscloud

Finalmente anche la Lombardia ha recepito la legge nazionale che regola l’accesso alle strutture ospedaliere degli animali da compagnia. L’assessore al Welfare Giulio Gallera ha dichiarato: “Per chi deve stare a lungo in ospedale, ricevere la visita del proprio animale domestico ha un valore terapeutico importantissimo” ed è così che adesso in 16 strutture lombarde cani e gatti possono fare visita ai loro padroni in ospedale. Per farli entrare occorre una richiesta scritta ed essere d’accordo con i propri compagni di stanza (in alcuni reparti quali ad esempio, terapia intensiva, rianimazione, chirurgia, è ancora valido il divieto di ingresso agli animali). L’amico a quattro zampe dovrà poi essere pulito e spazzolato, accompagnato da una persona maggiorenne, tenuto al guinzaglio (non più lungo di 150 cm)…

Cani al guinzaglio 8 mila anni fa

cani deserto

Un’incisione su roccia di eccezionale importanza è stata trovata a Shuwaymis, un’area collinare nel nord-ovest dell’Arabia Saudita e rappresenterebbe uomini intenti a cacciare, attorniati da cani. La particolarità del disegno però risiede nel fatto che alcuni di questi cani sembrerebbero tenuti al guinzaglio dai cacciatori. L’incisione sembra risalire addirittura a 8 mila anni fa. “I cani incisi nel Deserto Arabico ricordano molto la razza canina Canaan Dog, che può essere trovata nelle zone desertiche del Medio Oriente ancora oggi. Un’ipotesi è che 8 mila anni fa le popolazioni di Shuwaymis e Jubbah avessero addomesticato cani già abituati a cacciare nel deserto. Non si può però escludere che i cani fossero stati addomesticati in altro modo, partendo per esempio dal lupo arabo. Secondo la maggior parte…

1 2
Divertirsi in casa con il cane - ebook

DIVERTIRSI IN CASA CON IL PROPRIO CANE

Scarica gratis il libro iscrivendoti alla nostra Newsletter

Grazie per esserti iscritto!