Articoli

La leggenda di Natale

idee regalo

Forse non tutti conoscono la leggenda degli animali che parlano. Si narra che durante la notte di Natale, cioè la notte tra il 24 e il 25 dicembre, gli animali (tutti gli animali) parlino. Cosa si diranno mai? Fonti accreditate dichiarano che si confrontino sugli uomini, su come li abbiano trattati, su come siano, sulle loro buffe abitudini di umani. Nessuno, però, ha mai fornito una registrazione vocale per confermare questa tesi. E’ ovvio che animali della stessa razza si parlino in continuazione, durante tutto l’anno, ma la cosa incredibile della notte di Natale è che si possano capire anche animali di razze differenti! Personalmente sarei molto curiosa di sapere cosa racconta la mia bassotta alla mosca di passaggio. Più che parlare di me, probabilmente…

A che gioco giochiamo?

gioco cane
Chi mi conosce e mi vede in giro al parco con Buccia sa che anche io ho un problema… anzi tre! Palline, bastoncini e pigne. Le passeggiate quotidiane hanno queste costanti che mi accompagnano per gran parte del percorso. Nei primi 10 minuti di parco si fanno due bisognini fisiologici, si annusa l’erba che è sempre la stessa, ma nasconde a nostra insaputa le notizie della giornata, e si salutano le persone sconosciute, perché il “bon ton” viene prima di tutto. Subito dopo inizia la ricerca spasmodica di bastoncini e/o pigne che puntualmente vengono portati davanti ai miei piedi o direttamente appoggiati sulle scarpe: il lancio del bastone, della pigna o della pallina a questo punto è d’obbligo! Inizia così quel fantastico gioco di lancio...

Natale con il vostro cane

natale2017

Sono arrivate le Feste del S. Natale! Le città si riempiono di luci, Torino è ancora più bella con le sue “Luci d’artista”, le case vengono addobbate con alberi, presepi, ghirlande, piante, lucine, stelle, palline…PALLINE? Qualcuno ha detto PALLINE? Ecco che molti dei nostri amici al suono di questa parola si attivano! Perché mai dovrebbero esserci tutte queste palline in giro e nessuna con cui poter giocare??? Nelle nostre case cambiano molte cose e noi quasi non ci accorgiamo, ma facendo gli addobbi alteriamo l’ambiente che ci circonda, nuovi oggetti, nuovi odori, tutto potrebbe attirare il nostro amico. Conoscere un oggetto nuovo vuol dire annusarlo, guardarlo, toccarlo e naturalmente PRENDERLO! Se poi questo rotola, scrocchia, ha un buon sapore, allora vuol anche dire giocarci, romperlo…

La sterilizzazione nel cane femmina

sterilizzazione cane

L’intervento di sterilizzazione nel cane femmina è largamente consigliato ed è ormai diventato un intervento di routine. E’ possibile effettuare sia una ovariectomia che una ovarioisterectomia, cioè asportare solamente le ovaie oppure sia le ovaie che l’utero: è il Vostro veterinario che decide quale intervento sia meglio per la vostra cagnolina. In entrambi i casi è un intervento che andrebbe fatto prima del primo calore o tra il primo e il secondo calore, questo perchè le cagne sterilizzate in questi tempi avranno una maggiore prevenzione verso gravi infezioni all’utero, tumori uterini e mammari che possono presentarsi con l’avanzare dell’età. Inoltre la cagnolina naturalmente non andrà più in calore (quindi niente più perdite ematiche) e non avrà più la pseudogravidanza o gravidanza immaginaria. Gli animali che vivono insieme…

I cani e l’olfatto

  “CONOSCERE IL MONDO CON IL NASO ALL’INSU’ “ Per molti di noi il risveglio alla mattina è il profumo del caffè che sale nella moka , una sveglia che suona in maniera fastidiosa e compulsiva ogni cinque minuti, le chiacchiere ed i “tuffi”  nel lettone di un bambino, un bacio sulla guancia o semplicemente la luce del giorno che filtra dalle serrande…il mio risveglio è un nasino umido e freddo che tocca il mio viso, di solito punta dritto al collo, ghiacciando all’istante la zona di contatto…Buongiorno Buccia!!!! Questo naso è sempre umido e freddo ed ha la capacità di captare come un radar le parti più sensibili del mio collo, quelle che quando le tocchi scatta in me una crisi di “ridarola acuta”,…

Cani e bambini – istruzioni per l’uso

cani e bambini

AGATA E BUCCIA – DIARIO DI DUE CUCCIOLI Agata, mia nipote, è una vivace bambina di tre anni. Buccia è una dolce cagnolina di quattro anni. Quando si incontrarono per la prima volta Agata aveva qualche mese e Buccia poco più di un anno. Il loro primo incontro fu dolce e delicato, Buccia si avvicinò, annusandola e studiandola con attenzione, nessuno intervenne, io la lasciai fare nei modi e nei tempi …nell’aria si respirava gioia. La mia quadrupede scopri subito che la quadrupede di mia sorella profumava di cibo. Mi ricordo che tutta la famiglia sorrise quando la lingua di Buccia toccò la guancia di Agata sporca di pappa. Fu subito amore tra Buccia e… la pappa di Agata. Crescendo, questa improbabile infatuazione si è…

Come insegnare al cucciolo a fare i bisogni fuori

come insegnare al cane a fare i bisogni fuori

Tutti coloro che hanno avuto un cucciolo sanno come si attenda trepidanti che il piccolino abbia superato la fase vaccini e possa finalmente camminare per strada. Oltre a vederlo inserito nel mondo reale, con l’orgoglio naturale di “mamma” e “papà”, ci sono in noi anche la recondita speranza e la pia illusione che da quel momento in avanti smetta di sporcare in casa. (Il termine sporcare viene qui inteso in senso stretto, cioè fare pipì e cacca sul nostro tappeto preferito.) Purtroppo però le nostre aspettative vengono sempre disilluse e questo semplicemente perché un cucciolo ha bisogno di tempo per imparare a trattenere i bisogni e per capire che bisogna aspettare di uscire per liberarsi. Quando è entrata in casa la prima volta Dela, il…

PORTARE IL CANE IN VACANZA – 10 CONSIGLI

Cani al mare
Finalmente si va in ferie e avete organizzato tutto per portare il vostro cane con voi. Benissimo! Non dimenticatevi, però, che non basta avere con sé cuccia e pappe. Occorre anche essere preparati per eventuali piccoli/grandi problemi che potrebbero presentarsi lontani da casa. Ecco quindi 10 semplici consigli per non farsi cogliere impreparati: Accertarsi della presenza di un veterinario a cui fare riferimento nella città/paese in cui siamo diretti. Se vogliamo portare il nostro cane in spiaggia, ricordarsi di portare un telo, la ciotola dell'acqua, qualche gioco e alcuni premi per permettergli di passare la giornata senza annoiarsi. Accertarsi che la spiaggia prescelta accolga i cani e sia attrezzata con ombrelloni o aree all'ombra. Se si tratta di una spiaggia libera, portiamoci un ombrellone o...

LA SPIAGGIA GIUSTA PER NOI E PER IL NOSTRO CANE

Cani al mare

E’ ora di vacanze e di mare e stiamo cercando una località dove esista una spiaggia che ammetta il nostro beneamato cane. Cosa c’è di più bello che veder giocare il “peloso” felice sul bagnasciuga? Ecco quindi qui di seguito un elenco di alcune spiagge “dog friendly”. Per non avere brutte sorprese e multe, però, informatevi prima sulle norme comunali: a volte esistono orari particolari di accesso o il divieto per i cani di entrare in acqua. Inoltre è quasi sempre indispensabile avere con sé il libretto sanitario, il guinzaglio e la museruola. Chiamate quindi direttamente lo stabilimento balneare che pensate di scegliere o direttamente il comune per avere tutte le informazioni.  Insomma, non tutte le spiagge sono uguali, basta saper scegliere quella più adatta…

1 2 3
coccole

Ricevi subito lo sconto del 10% sul tuo primo acquisto!

Iscriviti alla nostra Newsletter e riceverai una mail con il codice sconto da utilizzare quando vorrai

Controlla la tua casella di posta: hai ricevuto la nostra email con il codice sconto!