Nessun prodotto nel carrello.

Attenzione ai forasacchi

I forasacchi: un pericolo per i nostri cani

i forasacchi

Con l’arrivo delle alte temperature cominciano le lunghe passeggiate all’aria aperta e purtroppo inizia la stagione dei “forasacchi”, qui in Piemonte i “peru-péru”.

I forasacchi sono delle spighe di graminacee che diventano pericolose per i nostri cani quando si seccano.

i forasacchiLa natura ha dotato queste piante di una caratteristica utilissima per la loro riproduzione: la spiga, cadendo, si conficca nel terreno. Grazie alla sua conformazione non esce più e conficca il seme nella terra, permettendo così alla nuova piantina di germogliare.

Purtroppo questa capacità è la causa delle lesioni che può provocare ai nostri cani.

I siti più a rischio sono le orecchie, la zona interdigitale, il naso e gli occhi, ma possiamo trovarli anche a livello genitale e in qualsiasi altra parte del corpo.

 

 

Alcuni sintomi sono tipici del fastidio che procurano:

  • orecchio:  il cane scuote energicamente la testa, si gratta molto spesso l’orecchio, alcune volte lamentandosi e di norma ruota la testa dal lato dell’orecchio in cui è entrato il forasacco.

In questo caso dobbiamo andare dal medico veterinario che controllerà le orecchie ed lo estrarrà, a volte sedando il cane che altrimenti non si lascerebbe manipolare.

  •  zona interdigitale:  normalmente sono più predisposti i cani a pelo lungo.

Potremmo trovare il forasacco parzialmente penetrato nella cute e quindi è sufficiente estrarlo con delle pinzette e tenere disinfettata la parte per qualche giorno. Se si vede che il cane si lecca insistentemente la parte e/o zoppica e se si nota un gonfiore, allora dobbiamo andare dal medico veterinario che, a seconda della gravità, potrà decidere di incidere o estrarre direttamente la spiga tramite l’ausilio di una pinza apposita.

  •  Naso: improvvisamente il cane inizia a starnutire ed ad avere scolo monolaterale.

In questo caso il medico veterinario dovrà sedare l’animale ed estrarre la spiga.

  • Occhio: improvvisamente ci accorgiamo dell’occhio chiuso e il cane se lo tocca continuamente.

Il medico veterinario in questo caso riesce spesso a togliere il corpo estraneo senza ricorrere alla sedazione, ma dipende dall’indole dell’animale e dalla gravità del problema.

Il mio consiglio è di ispezionare bene il cane quando si rientra dalla passeggiata, soprattutto se siamo andati nei campi. Gli animali più soggetti sono quelli a pelo lungo, ispido e di colore chiaro, ma tutti i cani sono comunque a rischio.i forasacchi

Se vediamo un pezzetto di forasacco sul nostro amico a quattro zampe, possiamo provare a  togliere le spighe manualmente o con l’aiuto di una pinzetta. Nel caso questo non fosse possibile o se dovessimo notare uno dei sintomi qui sopra, prendiamo subito un appuntamento con il medico veterinario di fiducia, il quale risolverà sicuramente il problema.

Quando andiamo a fare una passeggiata con il nostro cane ricordiamoci, inoltre, di controllare collare/pettorina e guinzaglio che gli facciamo indossare. Devono essere adatti alla sua conformazione fisica e non devono essere usurati, per non compromettere la sicurezza dell’animale.

E per prepararvi al meglio alle vacanze estive, qui un altro articolo che potrebbe interessarvi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishFrenchGermanItalianSpanish
newsletter

Subito per te lo sconto del 10%

Iscriviti alla Newsletter DELA, approfitta dello sconto sul tuo prossimo acquisto e non perderti le prossime offerte e tutte le novità sul mondo dei cani!

Controlla la tua casella di posta: hai ricevuto la nostra email!