Bassotto e pettorina – quale scegliere?

bassottoIl bassotto è un cane di origini tedesche.

Il nome originale è Dachshund, fusione delle parole Dachs (tasso) e Hund (cane). In tedesco sono utilizzati anche la parola Dackel e il termine Teckel, mentre in Spagna e in Francia lo chiamano simpaticamente “salciccia”.

Come tutti sanno, è caratterizzato da un corpo lunghissimo e da zampe cortissime.bassotti

La razza, nelle sue nove varietà – descritte da un unico standard, il n° 148 – è l’unica appartenente al 4º gruppo della classificazione della FCI.

Le nove varietà si distinguono per taglia (Standard, Nano e Kaninchen) e lunghezza e tessitura del pelo (corto, lungo o duro). La taglia non viene riferita all’altezza al garrese, ma alla circonferenza toracica, superiore ai 35 cm per lo Standard, superiore ai 30 cm per il Nano, e fino ai 30 cm per il Kaninchen (misurata dopo il 15° mese di età).

La sua buffa conformazione fisica non è un caso: è infatti il cane perfetto per infilarsi nelle tane degli animali, proprio per questo in passato il bassotto veniva usato per la caccia alla volpe, al tasso e alla lepre.

Malgrado il suo particolare aspetto, il bassotto è un cane:

  • coraggioso (a volte sembra inconsapevole della sua piccola mole)

  • forte (ha una muscolatura potente…e lo si vede anche dalle buche che riesce a scavare nella terra)

  • intelligente (così intelligente che ama “sfidare” il padrone e lo fa con arguzia e cocciutaggine)

Insomma, chi ha un bassotto lo sa, la vita è divertente e stimolante. I bassotti amano alla follia il loro padrone, lo guardano con occhi languidi, soprattutto quando… mangia.

dachshund-2264020_1920Eh si, perché il bassotto (come in realtà la maggior parte dei cani) sembra affamato sempre, 24h/24. Fate però attenzione a non farvi intenerire, magari allungandogli il vostro cibo: il bassotto tende ad ingrassare facilmente e per lui è decisamente dannoso essere sovrappeso. Uno dei problemi più frequenti di questa razza, infatti, è l’ernia del disco, e ovviamente il peso è una delle cause di questa patologia.

L’altra accortezza importantissima quando si ha un bassotto come compagno di vita è quella di non farlo saltare come un grillo (non è un grillo!!!) o scendere le scale. Questo genere di movimenti non è adatto alla sua colonna vertebrale e con il tempo l’animale potrebbe avere gravi problemi.

Lasciamo però da parte i guai fisici e passiamo ai guai meno seri. Essendo un cane da caccia il bassotto è un grande estimatore degli odori. Spesso le passeggiate comprendono soste interminabili perché tutti gli angoli della città nascondono qualche storia olfattiva che il nostro fedele amico deve “leggere” con il suo abile tartufo.

Ovviamente la passeggiata è il suo momento, quindi è importante che esplori tranquillamente, ma spesso capita che il nostro beniamino decida di andare dove vuole lui – abbiamo già detto che è cocciuto, vero???

Eccoci quindi arrivati al punto della questione: riusciamo a dargli il giusto comando con collare e guinzaglio o dobbiamo strattonarlo, con l’impressione spiacevole di impiccarlo? Avete mai visto un bassotto quando si impunta? Spinge con le zampe anteriori e sporge il sedere indietro per far peso…e ci riesce benissimo!

Una buona parte dei padroni di bassotti ama mettere loro la pettorina, spesso proprio per evitare di avere l’impressione di strangolare l’amico a 4 zampe.

Il discorso collare/pettorina merita una pagina a parte (c’è parecchio da dire e le opinioni sono contrastanti),

ma se la vostra scelta ricade sulla pettorina, fate MOLTA attenzione al modello!

La schiena del nostro “bau” è molto lunga e per questo motivo i due punti di azione devono essere distanti tra di loro in modo che le forze siano ben distribuite.

Il modello di pettorina migliore per il bassotto è quindi quella ad H. 

pettorina HMentre quella a X scarica la tensione tra le scapole (e risulta quindi dannosa per cani con il fisico come quello dei bassotti), la pettorina ad H lascia scapole e gomiti liberi, scaricando la tensione sul tronco. Inoltre il cane si sentirà meno costretto e più libero, aspetto che facilita anche la comunicazione con i suoi simili durante la passeggiata. Non dimentichiamo infatti che il bassotto è socievole e tranquillo con gli altri cani, ma anche fiero e sospettoso, e se viene avvicinato da un altro cane particolarmente vivace può sentirsi minacciato. La libertà di movimento lo aiuterà a gestire la tensione emotiva.

In conclusione, non fate ingrassare il vostro bassotto, non fatelo saltare, non mettetegli pettorine inadeguate..

…e buona passeggiata a tutti!

(Se volete scoprire di più sulle pettorine ad H, cliccate QUI)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *